NUNCIO POLVERIZZA IL RECORD DI VARENNE E FA SUA LA JUBILEUMSPOKALEN

Con il crono di 1.10.7 Nuncio polverizza il precedente 1.11.2 di Varenne del 2002. Battuto anche il record svedese per un 5 anni sulla distanza del doppio chilometro con Autostart.

Nuncio won #Jubileumspokalen16 in Solvalla with Orjan Kihlstrom - 1.10.7 new race record 07

Numeri impressionanti. Ventidue corse da quando è arrivato nel Nord-Europa, 17 successi, 4 secondi posti ed un terzo (epico, nella finale dell’Elitlopp 2015 in terza ruota costante). In soli 14 mesi di attività nel Vecchio Continente il figlio di Andover Hall ha superato il milione di euro di somme vinte. Questo è Nuncio, che ha vinto ieri sera a Solvalla la Jubileumspokalem 2016, per una volta usufruendo di percorso facile, almeno per lui. Perché comunque alla fine parliamo di un 2.21 senza vedere la corda, seppur servito a dovere dal compagno di scuderia Volstead, che gli ha regalato una scia preziosa e che si è anche preso l’onere di andare a debellare il battistrada Spartan Kronos. Sta di fatto che Nuncio, dopo i primi 1500 metri transitati dal battistrada in 1.10 basso, ha avuto ancora la forza, il coraggio e la classe per andare a traguardo in completa solitudine. Al termine del doppio chilometro della Jubileumspokalen il cronometro si è fermato su di un siderale 1.10.7 al chilometro, che non solo rappresenta il nuovo record della corsa (limato ben mezzo secondo al precedente 1.11.2 del Capitano) ma l’assoluto svedese per un 5 anni sulla distanza del doppio chilometro con partenza con l’autostart. Una prestazione che una volta di più conferma un concetto più volte espresso: a 1600, sul doppio chilometro o oltre, l’americano di Melander se la giocherà sempre, contro chiunque e ovunque. Bold Eagle è avvertito, “Tarzan” permettendo.

Nuncio won #Jubileumspokalen16 in Solvalla with Orjan Kihlstrom - 1.10.7 new race record 06

Tormando a Spartan Kronos, l’indigeno è la nota più stonata di una corsa dove i primi sei al palo hanno tutti corso bene o benissimo. L’allievo di Lugauer invece è parso battuto a palo lontano e la sua retta d’arrivo è stato un calvario. Probabilmente si tratta di un soggetto che ha nel miglio la sua distanza ideale. Alle spalle di Nuncio bene, anzi benissimo Explosive de Vie. L‘allievo degli Oscarsson continua a crescere in maniera esponenziale. Devastante allo stacco della macchina (al momento non esiste quasi nessun equino di 5 anni in grado di spingere la macchina come sa fare il figlio di Explosive Matter) l’allievo di Jim ha speso per istallarsi al comando prima di mandare Spartan Kronos. In retta, da secondo in corda, ha avuto ancora l’ardire di sprintare dopo percorso comunque velocissimo per concludere nel più facile dei modi. E bene ha corso Fire To The Rain, che viceversa è ben risalito correndo esterno per pariglie. Due cavalli questi americani che ritroveremo sempre più spesso in prima categoria.

Nuncio won #Jubileumspokalen16 in Solvalla with Orjan Kihlstrom - 1.10.7 new race record 09Nuncio won #Jubileumspokalen16 in Solvalla with Orjan Kihlstrom - 1.10.7 new race record 10Nuncio won #Jubileumspokalen16 in Solvalla with Orjan Kihlstrom - 1.10.7 new race record 11

Al 4° posto è giunto, senza nemmeno poter sprintare benissimo da terzo in corda, un brillantissimo (e meraviglioso nelle fasi pre-corsa) Scellino Luis, che con 1.11 netto sul doppio chilometro figura ora alle spalle di una decina di soggetti italiani in grado di trottare la distanza in meno di 2.22. Il figlio di Andover Hall (doppio podio) proprio sul palo ha acciuffato uno stoico Volstead. A Melander in premiazione è stata ovviamente paventata la partecipazione di Nuncio all’Amerique, e “Tarzan” ha, altrettanto ovviamente, fatto la sfinge. Gli si poteva porre la stessa domanda anche riguardo Volstead, che ha fatto un vero numero da circoletto rosso e che sembra tagliato perfetto per la nera. Per concludere impossibile non citare la prestazione di DD’s Hitman. Sesto sul traguardo senza la reale possibilità di correre. L’americano al momento è penalizzato dalle fasi di avvio dove è incerto se viene richiesto a fondo. Se Petri Puro riuscirà ad aggiustare questo particolare l’americano da Donato Hanover potrà diventare soggetto da corse di Gruppo.

Nuncio won #Jubileumspokalen16 in Solvalla with Orjan Kihlstrom - 1.10.7 new race record 04

Jubileumspokalen – Femåringslopp Group I

Race 10 – Solvalla, August 17, 2016
For 5yo – 2.140 m – 1.750.000 SEK

1. Nuncio – Örjan Kihlström 1:10,7
2. Explosive De Vie – Kevin Oscarsson 1:10,8
3. Fire To The Rain – Ulf Ohlsson 1:10,9
4. Scellino Luis – Erik Adielsson 1:11,0
5. Volstead – Björn Goop 1:11,0
6. D.D.´s Hitman – Jorma Kontio 1:11,2
7. Exodus Hanover – Kenneth Haugstad 1:11,2
8. Spartan Kronos – Conrad Lugauer 1:11,3
9. Je T´aime Express – Peter Untersteiner 1:11,3
10. Whitehouse Express – Ulf Eriksson 1:11,3
11. Trinity Zet – Daniel Redén 1:11,8

Video Race

#Jubileumspokalen16 01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...