AUBRION DU GERS DOMINA IL LUXEMBOURG, ROD STEWART FA UN FIGURONE

aubriondugers-%f0%9f%87%ab%f0%9f%87%b7-won-prixduluxembourg-in-vhpofficiel-with-jean-michel-bazire-01

Aubrion du Gers @_kirstenelise photo

L’allievo di Jean Michel Bazire domina il Luxembourg e realizza la seconda miglior misura di sempre. Indigious sfrutta una proverbiale partenza e chiude secondo. Il terzo posto di Rod Stewart equivale ad una vittoria.

Bolero Love, l’unico che avrebbe realmente potuto cambiare le carte in tavola di questo Prix du Luxembourg, è saltato via nel momento in cui stava rilevando al comando il figlio di Memphis du Rib. Una condizione che continua a perseguitare l’allievo di Guarato e che anche oggi lo ha relegato tra coloro finiti fuori dal marcatore. E così ne ha approfittato volentieri Aubrion Du Gers, che da quel momento in poi non ha più avuto il benché minimo problema nel portare a casa la ventesima vittoria in carriera.
Importante anche il crono realizzato dall’allievo di Jean Michel Bazire, che con l’1.11.4 finale ha confezionato la seconda miglior misura di sempre della corsa, seconda solo all’1.11.2 fatto registrare nel 2013 da Triode De Felliere, con sempre JMB in sulky.
Una misura che sarebbe potuta essere anche inferiore, vista la facilità con cui Aubrion è giunto a traguardo senza che il suo mentore lo richiedesse più di tanto.

Alle spalle del figlio di Memphis du Rib è giunto un ritrovato Indigious, che con Franck Nivard in sulky ha costruito la sua corsa grazie ad una partenza che gli ha permesso di posizionarsi fin dai primi metri nel cuore della contesa.
A completare il podio c’ha pensato uno straordinario Rod Stewart, autore di una corsa strepitosa. Per il figlio di Love You il rodaggio nel Prix de Brest ha fatto da preludio a questo ingaggio e la schiena di Radieux da trampolino per un risultato che prima dello stacco della macchina sembrava impensabile.
Davvero eccellente il Meeting di tutta la scuderia Riordan, che anche in questa occasione ha saputo mettere il punto esclamativo al cospetto di ottimi avversari.
Trebol, da campione in carica, s’è comportato più che degnamente, concludendo sesto nonostante un percorso non semplice.
Molto bene ha concluso Ave Avis, che per un niente non è riuscito a pizzicare l’allievo del Sig. Ceccaroni.

rod-stewart-04

Rod Stewart Horse

Paris – January 28, 2017 – Ko 3:15pm
Hippodrome de Vincennes
Prix du Luxembourg
Race 4 – Purse: € 110.000 – Class: Group III – Distance: 2100

prixduluxembourg2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...