CANADIEN D’AM BUSSA UN ALTRO COLPO. DRAFT LIFE ED EROS DU CHENE NON DELUDONO

draft-life-win-prix-charles-tiercelin-group-ii-02

Canadien d’Am si mette in evidenza nel Camille Blaisot. Eros Du Chene e Draft Life vincono i rispetti Gruppi II. Bene Arlington Dream alla prima sotto la sella. Cash Gamble e Vacate Money si aggiudicano rispettivamente il Gougeon e l’Helen Johansson.

E’ stata una Domenica ricca, quella che ha visto Bold Eagle portare a due i successi nel Prix d’Amérique, un convegno che ha visto disputare diverse corse di Gruppo dove i più attesi hanno confermato le voci della vigilia, e dove altri hanno dovuto subire la freschezza e la regolarità di chi era meno appoggiato al gioco.
Nel Camille Blaisot c’ha pensato Canadien d’Am a mettere tutti in riga, confezionando la sua personalissima sesta corsa di Gruppo. Nulla da fare quindi per Cyprien Des Bordes e Célina Polka, che più di piazzarsi alle spalle del figlio di Ready Cash non hanno potuto fare.
Ora per l’allievo di Franck Leblanc si prospetterà una stagione indirizzata a programmare con minuziosità il Cornulier edizione 2018.

Attesa era anche la prima vittoria di Eros Du Chene, che sul doppio chilometro del Léopold Verroken non ha avuto il benché minimo problema ad avere ragione di una meravigliosa Elsa du Pommereux, in continua crescita e di una Estella Love che si è dovuta arrendere a due avversari decisamente più in palla.
Stupendo è invece stato l’assunto di Draft Life, capace di mettersi dietro Django Riff nel Tiercelin. Seconda vittoria di Gruppo per l’allieva di Louis Baudron che ora guarderà al domani con immensa fiducia. Per il figlio di Ready Cash è giunta un’altra sconfitta, che comunque nulla toglie all’allievo di Philippe Allaire, giunto probabilmente a questo punto della stagione con le pile un po’ scariche. Un periodo di relativo riposo non potrà che fare bene per quella che sarà la stagione dei quattro anni.

Sorpresa in positivo è stata la prima sotto la sella di Arlington Dream, che nel Jacques Andrieu ha fatto valere i venticinque metri di vantaggio su Texas De Liton ed un esemplare Nené degli Ulivi, ancora una volta protagonista sulla nera parigina.
Errore di valutazione da parte di Alexandre Abrivard, che con Unice De Guez ha provato a seguire il figlio di Ready Cash salvo poi trovarsi senza benzina nei centocinquanta metri conclusivi.

A chiudere da segnalare il ritorno al successo di Cash Gamble nel Jean-René Gougeon, che dopo il nulla di fatto nel Ténor de Baune ha saputo ricaricare le batterie per mettersi dietro Apollon De Kacy, ormai una certezza assoluta e Blues d’Ourville, con quest’ultimo sempre molto complicato da gestire ma in possesso di qualità ancora indefinite. A Virginie Lecroq il delicatissimo compito di migliorare un soggetto che potrà togliersi parecchie soddisfazioni. Incolore, per non dire altro, la prestazione del favorito Venkatesh, lontanissimo dai suoi standard ideali.
Vacate Money s’è aggiudicata a sorpresa l’Helen Johansson, allungando facile nel finale su Super Ariel e El Catwalk.
Fuori quadro tutte le più attese, a partire da Trinity Zet, in errore poco prima dell’ingresso in retta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...