KOLGJINI IS BACK

lutfi-kolgjini-08

Nella V75 che la settimana scorsa ha visto interessato il campo di Eskilstuna, Lutfi Kolgjini ha messo a segno una straordinaria doppietta con Pasithea Face e Rigel Face.

Al Meeting d’Hiver parigino c’è indubbiamente mancato. E’ mancato il personaggio, perché di Ludde difficilmente se ne può fare a meno, sono mancati i suoi allievi, sempre pronti a dare battaglia e ad essere protagonisti dei grandi eventi europei.
Evidentemente la linea perseguita da Lutfi Kolgjini è stata improntata per farsi trovare pronto quando la Primavera nordica darà il via ad una stagione che si preannuncia ricca di eventi.

Non un caso che da qualche settimana gli effettivi di Scuderia stanno offrendo prestazioni di ottimo livello e nella V75 andata in scena la settimana scorsa ad Eskilstuna, il trainer albanese ha messo a segno una meravigliosa doppietta, vincendo con Pasithea Face la Stoeliten sul doppio chilometro e con Rigel Face la Klass II sempre sulla distanza dei 2140 metri.
In entrambe le circostanze Ludde s’è detto particolarmente soddisfatto delle prove dei suoi allievi, entrambi giunti a traguardo con ancora molto da offrire, condizioni che porranno sia la femmina che il maschio come possibili protagonisti della Primavera nordica ormai alle porte.

“Pasithea Face si è allenata meravigliosamente questo Inverno, e questo risultato ha confermato le capacità di una cavalla che potrà regalarci parecchie soddisfazioni.
Per quanto riguarda Rigel Face posso solo dire che mi ha stupito positivamente. Non era sicuramente la corsa in cui mi avrebbe dovuto dimostrare qualcosa, e invece ha saputo trottare il primo chilometro sul piede dell’1.13, terminando la gara con ancora moltissimo da dare. Questo mi fa credere che in questa stagione avremo modi di divertirci parecchio.”

Nella stessa riunione Kolgjini ha messo a segno in qualità di trainer la vittoria con Olympic Kronos, interpretato da Stephanie Werder, mentre con El Mago Pellini, in errore al via nella Gulddivisionen vinta da On Track Piraten, la rimonta e soprattutto la chiusa finale fa credere che anche il figlio di Chocolatier sia sulla strada giusta per essere al più presto un grande protagonista della stagione scandinava.

hakan-hockey-eriksson-stoeliten

m-bilar-klass-ii-forsok-3-i-meeting-2-final-solvalla-1-april-2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...