BEE A MAGICIAN SI RITIRA

Bee A Magician 08

Un problema improvviso all’anteriore destra mette fine alla carriera di una delle più forti cavalle Nord-Americane. Bee A Magician si ritira dopo quarantacinque vittorie nelle settantadue disputate e un conto in banca di oltre 4 milioni di dollari.

Ora avrà tutto il tempo per fare la mamma, la figlia di Kadabra, e, a sentire le notizie giunte negli ultimi giorni, uno dei primi stalloni con cui inizierà la stagione riproduttiva sarà Muscle Hill. Auguri.
Bee A Magician conclude qui una carriera che l’ha vista protagonista tanto sul suolo canadese che su quello statunitense, dove ha saputo mettere a referto una percentuale di vittorie superiore al 50%.

Il caso ha voluto che l’infortunio patito all’anteriore destra anticipasse la decisione di Richard “Nifty” Norman, che tornando indietro di un anno non ha pensato un solo secondo a chiudere qui la carriera di una delle più forti cavalle di tutto il Nord-America.

“Lo scorso anno ci siamo trovati nella stessa situazione, con l’infortunio patito all’anteriore sinistra. Un incidente di percorso che ci fece perdere buona parte della stagione agonistica e che con il senno di poi ci fece rammaricare per non aver anticipato la fine della carriera.
Non so se quest’anno il caso ha voluto che si presentasse la stesa identica situazione, sta di fatto che in accordo con la proprietà abbiamo deciso che era arrivato il momento giusto per dire basta, ringraziando la cavalla per tutto quanto ha saputo regalarci in questi anni e mettendola finalmente a fare la mamma.
Penso che ci sia un momento nella vita in cui è necessario capire che tutto ha una fine, base imprescindibile per il rispetto di quanto Bee A Magician ha dato ed inizio di una nuova vita.”

Una scelta che non fa una piega e che eleva il lato umano di “Nifty” e di tutto l’entourage della figlia di Kadabra.
Un vero peccato se si pensa a quella che sarebbe potuta essere l’annata di Bee A Magician, rientrata ad inizio 2017 in formazione e offrendo fin da subito una forma e una condizione che lasciava ben sperare per l’apertura della nuova stagione statunitense e canadese.

Bee A Magician 05

Ora che l’agonismo di Bee A Magician ha raggiunto il capolinea, Norman non ha potuto fare altro che ricordare questi lunghi anni trascorsi insieme, anni in cui si sono vissuti momenti idilliaci conditi da trionfi e soddisfazioni che cono andati oltre ogni più rosea previsione.

“Di Lei non posso fare altro che dire bene, non è una cosa semplice trovare una cavalla capace di incassare oltre 4 milioni di dollari.
E’ stata senza discussione alcuna il miglior cavallo che abbia mai avuto e che probabilmente mai avrò. Così come incredibile è stata la sua storia, il nostro cammino comune. L’abbiamo scelta da yearling, siamo stati insieme per tutta l’intera carriera, e ora che andrà a fare la mamma avremo la possibilità di seguire passo passo questa sua nuova esperienza. Una storia di cui andiamo orgogliosi.
E’ stata allevata presso la White Birch Farm, dove abbiamo il centro di allenamento e la sua vita l’ha trascorsa dove in pratica è nata.”

Richard ‘Nifty’ Norman è ormai un fiume in piena, ed il racconto prosegue narrando come tutto ebbe inizio.

“Sono andato al White Birch Farm per vederla, e non ho nemmeno fatto la fatica di uscire dalla macchina. Mi sono detto: “Ho visto abbastanza”. Ho immediatamente contattato David Mc Duffee, dicendogli: “Ho trovato una Kadabra fatta per noi”. Il resto lo ha raccontato la storia.”

L’investimento di $ 90.000 è stato ampiamente ripagato nel corso della carriera, dove Bee A Magician ha saputo mettere in bacheca allori del calibro del Maple Leaf Trot, l’Hambletonian Oaks, due Breeders Crown, due finali dell’Ontario Sires Stakes, le Peaceful Way, l’Elegantimage, l’Armbro Flight, le Moni Maker e il Centaur Trot. Delle 45 vittorie realizzate, Norman ha ammesso che non è facile scegliere quale corsa sia rimasta nel cuore, mache il ritorno all’attività nell’Ottobre scorso allo Yonkers Raceway sia stato qualcosa per cui è valsa la pena essere stati presenti.

“Quando ha fatto il suo rientro dopo cinque mesi di inattività è stata a dir poco favolosa. Impegnata in una qualifica da $250.000 ha avuto il coraggio e la classe di vincere in una compagnia impegnativa, girando di fuori e arrivando a traguardo splendida come non mai. Ecco, in quella circostanza l’emozione provata ha superato tutte le altre.”

Norman ha voluto rendere merito anche e soprattutto alla groom che da sempre ha seguito passo passo la figlia di Kadabra, quella Stephanie Petherick capace di svolgere un lavoro tanto straordinario quanto importante, al punto da mantenere in condizioni perfette e per tutta la durata della carriera una delle giumente più complete mai viste in circolazione.
Ora sarà tempo di iniziare una nuova avventura, e di questa lo stesso Norman si sente particolarmente fiducioso.

“Ci sono un sacco di teorie sulle abilità da fattrice delle varie giumente che vengono inserite in razza. Una teoria che si basa molto sull’attività agonista, secondo la quale il dare tanto in pista può portare una diminuzione del potenziale che viene successivamente fatto ereditare in razza.
Sinceramente non sono molto convinto di questo.
Nella mia carriera ho visto molte cavalle forti in pista partorire altrettanti ottimi cavalli.
Inoltre la salute di Bee A Magician è sempre stata ottima. A parte piccoli incidenti di percorso la cavalla è rimasta integra, senza subire gravi malattie o zoppie importanti.
Di conseguenza penso ci siano ottime possibilità che Bee A Magician possa essere in razza quello che è stata in pista.
Se poi a tutto questo unisco le linee di sangue ereditate, beh penso proprio che il futuro potrà sorriderci ancora.”

Ora e dopo tanto tempo Bee A Magician non si trova più alla White Birch Farm, ma bensì presso lo Yorktowne Farm a York, in Pennsylvania, dove i proprietari hanno deciso di tenere la cavalla. In questo momento è Deb James che se ne sta prendendo cura, una donna che a detta di Norman ama i cavalli come poche persone ha avuto modo di vedere nella vita. Perché come dice ‘Nifty’:

“Una persona anni fa mi disse: “Se noi ci prendiamo cura del cavallo, il cavallo si prenderà cura di noi.”. Un metodo che ha sempre funzionato e che sempre funzionerà.”

Bee A Magician 06

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...