Alarm Detector fa il vuoto e si aggiudica la finale del William Wellwood Memorial

Alarm Detector win WILLIAM WELLWOOD MEMORIAL Final on Mohawk in 1.52.4 - Canadian Record - 01

Il figlio di Chapter Seven vince di cinque lunghezze abbondanti e con il crono di 1.09.6 stabilisce, insieme a Manchego, la miglior prestazione cronometrica di sempre per un tre anni sulle piste canadesi.

Ha fatto il vuoto Alarm Detector, vincendo la finale del William Wellwood Memorial con una prepotenza ed una forza che ha lasciato il resto della compagnia a più di cinque lunghezze, confinando You Know You Do, vincitore del Peter Haughton, a categorie di distanza.
Una prova che ha fatto il paio con la vittoria nell’eliminatoria della settimana scorsa, arricchita da una prestazione cronometrica che al termine dell’impegno ha fatto segnare il miglior crono mai realizzato da un tre anni sull’intero territorio canadese, di ben sei decimi inferiore a quanto fatto da Father Patrick nel settembre del 2013.

Alarm Detector win WILLIAM WELLWOOD MEMORIAL Final on Mohawk in 1.52.4 - Canadian Record - 02

Partito sollecito l’allievo di Ben Baillargeon ha preso in breve il comando, confezionando il primo mezzo miglio di corsa in 55.4 con 27.3 a partire. Ma proprio nel momento in cui poteva essere logico un rallentamento, Trevor Henry ha assecondato il figlio di Chapter Seven facendogli percorrere il penultimo quarto in un siderale 28 spaccato, misura che ha di fatto scavato un solco tra se e gli altri, con You Know You Do che impegnato per corsie esterne al massimo sforzo ha progressivamente perso terreno dal pupillo di Tom Rankin.
La retta di arrivo non ha fatto altro che confermare la potenza di un soggetto giunto alla sesta vittoria nelle sette disputate in stagione, una forza della natura capace di chiudere il miglio dell’impianto canadese in 29 secco per un complessivo 1.09.6 al chilometro.

Al termine dell’ingaggio il co-proprietario Tom Rankin s’è detto orgoglioso della vittoria del suo pupillo nella prova in memoria di Bill Wellwood, il gigante dell’industria nord americana, ringraziando apertamente Ben Baillargeon per quanto saputo fare con il figlio di Chapter Seven.
Lo stesso Baillargeon ha commentato positivamente la vittoria di Alarm Detector, trovando però nella prestazione il pelo nell’uovo.

“Sono rimasto un po’ nervoso dopo la prima parte di corsa. Cinquantacinque e virgole e tre quarti di miglio in 1:23 era una misura che il cavallo non aveva mai fatto registrare. Dobbiamo lavorare ancora, sistemare alcune cose perché nel tratto ultimo non è stato perfetto come avrei voluto. Ora però merita un pausa per rilassarsi un po’ e preparare il prossimo impegno, che verosimilmente sarà tra un mese nelle Breeders Crown.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...