La finale dell’UET Grand Prix è match aperto tra Svezia e Norvegia

#GarethBoko 🇳🇱 #MakeItHappen won #UETGrandPrix17 Division on @Solvalla with @StallCE 1.12.0 - 2140 - 02

Gareth Boko

Global Trustworthy, Gareth Boko, Makethemark e Monark Newmen da una parte, Cokstile e Born In The U.s.a. dall’altra. La finale 2017 dell’UET Grand prix è decisamente meglio di quel che si possa pensare.

Alla fine, francesi esclusi più per demerito loro, è uscita una finale dell’edizione 2017 dell’UET Grand Prix decisamente accattivante. Premesso che ogni anno non si possa avere al via il Readly Express di turno, l’edizione di quest’anno è riuscita a convogliare all’atto finale il meglio dei due Derby scandinavi per eccellenza.
E se da una parte non ci sarà il vincitore dello Svenskt Travderby per una mera condizione fisica, dall’altra il Norskt Travderby proporrà il vincitore dell’edizione 2017 ed il quarto classificato, con quest’ultimo autore nella batteria di qualificazione di un numero da vero circoletto rosso.

Partendo dagli svedesi è molto probabile che a partire con i favori del pronostico sarà Global Trustworthy. L’allievo di Timo Nurmos ha dimostrato in più occasioni di essere tra i migliori, se non il migliore quattro anni svedese, ciccando è vero sia Kriterium che Derby ma giungendo nei due appuntamenti faro della generazione 2013 sempre a podio.
Per il figlio di Muscle Hill, con una sola vittoria in stagione, questa potrebbe essere l’occasione di prendersi la rivincita da un Derby che ad un certo punto lo aveva visto dominatore, salvo perdere quella spinta che nel tratto ultimo l’ha visto doversi accontentare del terzo gradino del podio.
Chi dal Derby e soprattutto dalla prova di qualifica giungerà con le pile decisamente cariche è Monark Newmen. Per l’allievo di Fredrik Persson la divisione di qualifica è stata per certi versi entusiasmante. In errore al via e costretto a perdere svariate decine di metri il figlio di Orlando Vici si è reso autore di un finale strepitoso, utile a fargli conquistare l’ultimo posto disponibile e a confermare l’eccellente secondo posto alle spalle di Cyber Lane nella finale del derby. Prerogativa necessaria sarà quella di partire in modo educato e di mettere in pista nel tratto ultimo le qualità di cui dispone.
Altro soggetto che ha più e più volte dimostrato di valere i migliori è senza dubbio Gareth Boko. Vincitore della batteria di qualificazione del Kriterium, vincitore della batteria del Derby e vincitore della batteria di questo UET Grand Prix (un record difficilmente riscontrabile) il figlio di Make It Happen potrà nuovamente sfruttare l’ottimo numero avuto in sorte, posizionandosi nelle parti alte e avere quella destra libera nel tratto conclusivo per buttare in pista quel parziale che in diverse circostanze è stato per molti letale. A Christoffer Eriksson il compito di interpretare come sempre al meglio l’allievo di Conrad Lugauer. Un filo sotto ai tre sopraccitati partirà Makethemark, e non per mancanza di quelle qualità che lo hanno eletto a due anni il miglior esponente della generazione, quanto per una distanza che ne ha sempre limitato il rendimento, per un soggetto che carta alla mano ha dato il meglio di se sul miglio.

Tra i norvegesi quello che più ha impressionato nelle qualifiche è stato senza dubbio Born In The U.s.a., che come nel Derby norvegese, ma con diverso risultato, ha inscenato un finale davvero importante capace di venire a capo della compagnia dopo corsa tirata.
Questa sarà la condizione necessaria per consentire all’allievo di Nora Udjus Hanssen di giocarsi a pieno le proprie chance. Per quel che riguarda Cokstile, splendido vincitore del Derby norvegese, la seconda fila impedirà di fatto di provarla da un capo all’altro, tattica che ha permesso al figlio di Quite Easy U.S. di vincere il Derby e di qualificarsi a questa finale. Detto ciò non è nemmeno improbabile che il quattro anni di Jan Kristian Waaler possa emergere nelle fasi finali di corsa e provare ad usufruire di quelle energie che potrebbero mettere tutti d’accordo.
Come detto in premessa le chance transalpine saranno legate al solo Drôle de Jet, onesto comprimario di una generazione che non ha mai dato la sensazione di poter far emergere un elemento di buona qualità.

Grand Prix de l'UET 2017 (Gr. I Int.) The Final - 01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...