Grosser Preis, in molti pronti a succedere a Cruzado dela Noche

Trabrennbahn Hamburg Bahrenfeld 02

Quattordici partenti, sei nazioni partecipanti, il Großer Preis von Deutschland edizione 2017 è meglio dell’UET Grand Prix.

Domani pomeriggio presso l’impianto tedesco di Amburgo andrà in scena una delle edizioni più belle e qualitative del Großer Preis von Deutschland, Gruppo I per soggetti di quattro anni che ha saputo raccogliere tanta qualità e alcuni dei migliori rappresentanti della generazione 2013.
A paragonarlo al recentissimo UET Grand prix disputato a Solvalla il confronto pende in maniera netta sulla prova di Amburgo.
Eccezion fatta per qualche assente di lusso (Cyber Lane e Ferrari B.R. su tutti) la prova ha saputo raccogliere quattordici soggetti che non faranno rimpiangere la vittoria nell’edizione passata andata appannaggio di Cruzado dela Noche.

A differenza di dodici mesi fa l’edizione di quest’anno verrà disputata sulla distanza dei 2200 metri, perdendo €50.000 dal montepremi dello scorso anno ma tenendo fede ad un’evento dove molti l’hanno preferito al Gruppo I proposto dalla UET.
E se nel corso degli anni la formula amburghese (sino al 2010 si è disputato all’Ippodromo di Gelsenkirchen) è stata più e più volte cambiata (dai 2700 metri alle prove ripetute sul miglio per arrivare alle ultime due edizioni disputate sulla distanza dei 1680 metri), questo non ha impedito alla qualità di essere presente nell’impianto teutonico.
Nell’edizione di quest’anno saranno almeno la metà dei partecipanti a scendere in pista con la possibilità di aggiudicarsi quello che a tutti gli effetti è divenuto un appuntamento di grande interesse per i soggetti di quattro anni.
Sei saranno le nazioni partecipanti, con le “sole” assenze di Norvegia, Finlandia e Danimarca, presenti nella passata edizione.
A rappresentare i colori locali con chance di successo ci sarà Orlando Jet, divenuto in patria una vera e propria icona e ora pronto, come fatto sulla nera parigina, a misurarsi seriamente con i migliori della generazione.
L’allievo di Rudolf Haller si presenterà all’appuntamento con uno score che lo vede imbattuto in stagione e soprattutto con il serio intento di far scendere le tribune del Trabrennbahn Hamburg Bahrenfeld nel caso la serie rimanesse immacolata.
Ne avrà davvero molte di possibilità il figlio di Orlando Vici, nonostante la seconda fila ed un campo partenti che vedrà al via cinque svedesi, due americani, due olandesi, due francesi e due italiani.
Tra i rappresentanti scandinavi la chance maggiore e probabilmente il ruolo di cavallo da battere spetterà a Diamanten. L’allievo di Robert Bergh ha saputo disputare una stagione incredibile, condita di successi e prestazioni che più volte hanno fatto domandare come mai il figlio di Adrian Chip non sia stato inserito tra i partecipanti del Derby svedese. Così è però andata e la sua presenza in pista quest’oggi renderà ancor più qualitativa una prova che ancor prima del via sia preannuncia spettacolare ed incerta.
Sempre tra gli svedesi e per la buona posizione avuta in sorte si giocherà qualcosa Grant Boko, più complicate per posizione e qualità le chance di Unique Juni, Racing Mange e Ferrari River.
Tra gli americani poche saranno le chance per il portacolori della Courant AB, Dupree, Courant AB che in qualità di proprietà cercherà di difendere il successo dello scorso anno ottenuto con Cruzado dela Noche affidandosi all’accoppiata Stefan Melander, Bjorn Goop. L’americano Dominion Beach sarà di conseguenza una delle più valide alternative alle possibilità di Orlando Jet e Diamanten, potendo contare su di una qualità di base notevole, sul numero avuto in sorte e sulla guida di primissima di Bjorn Goop.

A rappresentare la Francia, dopo la clamorosa esclusione dalla finale dell’UET Grand Prix, ci saranno i due maggiori esponenti di una generazione che anno dopo anno non è riuscita a trovare un degno portacolori del tricolore transalpino. E se per Dawana (una delle due femmine in pista) la prova potrebbe anche regalare qualche soddisfazione, per Django Riff, che nell’occasione sarà interpretato dal sempre velenoso Joseph Verbeeck, molto dipenderà da come riuscirà ad uscire dallo stacco della macchina.
Le mine vaganti della corsa saranno gioco forza rappresentate dai due soggetti battenti bandiera olandese. Sia Goofy Greenwood che Generaal Bianco si giocheranno parecchio in una corsa dove entrambi giungeranno sulla scorta di una forma decisamente positiva.
Il figlio di Russel November, almeno in patria, ha sempre dimostrato di valere i migliori d’Europa, e questa sarà l’occasione giusta per far valere qualità e classe. Per quanto riguarda il portacolori della Merwestaal Moerdijk B.V. il cambio di marcia è avvenuto dal giorno in cui ha messo piede alla Untersteiner Stable, dove ha iniziato la scalata alle categorie svedesi fino ad arrivare alla recente vittoria nella finale di Bronsdivisionen. Per l’allievo di Peter Untersteiner questa sarà l’occasione di mettere il punto esclamativo ad una stagione meravigliosa e che ha saputo proporre il figlio di Ufo Kievitshof a livelli impensabili.
A chiudere il quadro ci sarà l’unico indigeno in pista, visto il ritiro di Unicorno SLM, l’unico rappresentate italiano che sarebbe stato in grado di giocarsi chance corpose al cospetto dei sopraccitati. Per il figlio di Conway Hall sarà invece una prova a dir poco complicata, vista la forma recente ed un campo partenti troppo qualitativo per il portacolori di Nils Labordus.

Grosser Preis von Deutschland 2017 - 01

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...