Diamanten succede a Cruzado Dela Noche

#Diamanten 🇸🇪 #AdrianChip @StallBergh won GROSSER PREIS VON DEUTSCHLAND 🇩🇪 - Group I - 02

L’allievo di Robert Bergh si aggiudica da leader il Großer Preis von Deutschland edizione 2017. Uzo Josselyn raddoppia per il trainer svedese nell’Hamburg Cup. Urbanio domina la Deutschland Cup, Uniko Power regala una splendida doppietta all’allevamento italiano.

Una vittoria senza discussione alcuna, un trionfo annunciato che ha elevato l’Adrian Chip di Robert Bergh ad uno dei soggetti più forti e completi dell’intero panorama europeo.
Diamanten doveva essere e Diamanten è stato, con gli altri, francesi, olandesi o americani che fossero, giunti a traguardo guardando lo strapotere di un soggetto che dopo l’ennesimo trionfo stagionale può tranquillamente guardare al domani con fiducia illimitata.
La corsa è praticamente durata lo spazio del lancio della macchina, quando Diamanten, interpretato nell’occasione da Kim Eriksson, ha preso in breve il comando su Dawana e da quel momento ha condotto a piacimento i 2200 metri del tracciato teutonico, senza che niente e nessuno potesse minimamente impensierirlo.

A provarci senza grandi risultati nei seicento conclusivi è stato il beniamino di casa Orlando Jet, che in terza ruota partendo dalla quarta posizione in pariglia ha sopravanzato il gruppo giungendo fino in seconda posizione e crollando quando Diamanten ha dato un ulteriore accelerazione alla corsa.
C’ha provato Django Riff, decisamente più graduabile del solito a impossibilitato anche lui nel competere con l’allievo di Robert Bergh. Dawana ha cercato di sfruttare la posizione lungo la corda, ma quando il ritmo s’è fatto più intenso la giumenta di Philippe Allaire ha ceduto inevitabilmente il passo.
L’unico che nella parte conclusiva ha guadagnato qualcosa sul figlio di Adrian Chip è stato l’olandese di Peter Untersteiner, Generaal Bianco, confermando la vittoria nella finale di Bronsdivisionen e risultando al termine uno dei soggetti più in forma dell’intera generazione europea targata 2013.

In giornata si sono anche disputate l’Hamburg Cup e la Deutschland Cup. La prova riservata agli anziani è stata risolta da Uzo Josselyn, il Love You di Robert Bergh giunto all’appuntamento con forma decisamente scarsa ma bravo nell’imporsi al netto favorito Star Advisor Joli. Fuori quadro l’altro atteso a traguardo Cash Hanover.

Uzo Josselyn win Hamburg-Cup - 01

Nel Gruppo III per soggetti di quattro anni è stata invece un’autentica passerella per Urbanio, l’indigeno da Adrian Chip portacolori della Stal Vredebest che grazie ad un saldo percorso di testa si è reso intangibile per l’intero percorso.
Con alla guida un ispirato Rick Ebbinge il quattro anni non ha avuto il benché minimo problema ad imporsi in una compagnia giunta a largo distacco con i soli Uniko Power, meravigliosa la prova dell’allievo di Willem Paal, e Guillaume Boko non distanti dall’allievo di Jeroen Engwerda.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...