Explosive Matter acquistato in Svezia

Explosive Matter 04

Il figlio di Cantab Hall acquisito dalla cordata Mats Gabrielsson, Hans Nelén, Nils ”Thai” Bergslien e John ”Boko” Bootsman.

Funzionerà dalla prossima stagione presso la Brodda Stuteri uno dei migliori esponenti della generazione americana del 2006, quella, giusto per offrire una linea, che ha dato i natali ad un certo Muscle Hill.
E probabilmente se non fosse stato il figlio di Muscle Yankee la bacheca di Explosive Matter sarebbe stata decisamente più piena.
Alcuni se lo ricorderanno presente quando San Siro lo ospitò nell’Orsi Mangelli. La batteria vinta frustino in spalla in 1.12.9 non fece da buon prologo alla finale, dove l’allievo di Ron Pierce andò a tabellone dopo quattrocento metri di corsa, aprendo di fatto la sfida tra Oracle e Mago d’Amore, vinta poi dall’indigeno e da un Pietro Gubellini felice come poche volte in carriera.

Negli Stati Uniti, il portacolori della Adam Victor And Son Stable di New York disputò le stagioni dei due e tre anni col piglio del cavallo importante, chiudendo la carriera (con le due prove di San Siro) con dieci vittorie, sei secondi posti ed un terzo in diciotto disputate e somme vinte che hanno superato il milione e mezzo di dollari.
Le vittorie nelle Matron di Dover Downs e il Colonial Trot dell’Harra’s di Philadelphia i successi più prestigiosi, ma ancor più qualitativi sono stati i secondi posti alle spalle di Muscle Hill nell’Hambletonian, nelle Kentucky Futurity, nel Canadian Trotting Classic del Mohawk e nelle Breeders Crown.
Piazzamenti che misurano qualitativamente un soggetto che veniva secondo ad uno dei cavalli che sia in pista che in razza ha letteralmente stravolto il mondo che trotta.
Con un record di 1.09.2 stabilito proprio alle spalle di Muscle Hill nell’Hambletonian 2009, Explosive Matter può vantare, nonostante una carriera brevissima, il record come terzo prodotto di Cantab Hall più ricco, alle spalle di Father Patrick (oltre due milioni e mezzo di dollari) e Wild Honey, la giumenta della Stall Zet seconda a quota un milione e seicento mila dollari.

I dettagli dell’acquisto del gruppo scandinavo, lo stesso che ha portato in Europa Broadway Hall, non sono ancora stati resi noti. Il cavallo raggiungerà la Brodda Stuteri e la produzione sarà rivolta alla stagione 2018. Non si conoscono, come dichiarato dallo stesso John ”Boko” Bootsman, i prezzi sulle monte, materia con i lavori ancora in corso. Nell’ultima annata statunitense, presso la Hanover Shoe Farms della Pennsylvania, il prezzo era di settemila e cinquecento dollari.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...