Belina e JMB per andare incontro alla storia, Briac Dark permettendo

L’allieva di Jean Michel Bazire pronta a succedere a Vourasie (1994), Gobernador (2001), Ready Cash (2013) e Bold Eagle (2017), gli unici ad essere riusciti a centrare il doppio France-Paris. Il portacolori di Guy Barou la più seria delle alternative alla figlia di Love You.

Alla fine hanno aderito in pochi, pochissimi, condizione dettata da un Meeting d’Hiver intenso e che alla fine del proprio iter ha visto i suoi protagonisti rinunciare al prestigioso Gruppo I sulla distanza dei 4150 metri.
Chi non ha rinunciato dopo il trionfo nel France sono stati Belina Josselyn e Jean Michel Bazire, la prima per seguire le orme di Vourasie (1994), Gobernador (2001), Ready Cash (2013) e Bold Eagle (2017), vincitori del doppio France-Paris, il secondo per appaiare Franck Nivard nei successi all’interno delle tre prove della Triple Crown transalpina, 12 vittorie, e guardare da un po’ meno lontano Jean-René Gougeon, leader assoluto di questa speciale classifica con ben 21 allori.
Uno, forse due, i soggetti che avranno le armi per confrontarsi con la figlia di Love You. In particolare sarà Briac Dark il pericolo numero uno dell’allieva di Jean Michel Bazire. Per il figlio di Prince Gede parlano chiaro i risultati che il portacolori di Guy Barou ottiene da ormai un anno e mezzo. Protagonista assoluto degli ultimi due Meeting d’Hiver, Briac Dark cercherà di migliorare il secondo posto ottenuto nella passata stagione e di mettere in pista quegli evidenti progressi che lo hanno portato progressivamente ad ottenere una forma prossima al 100% per il dichiarato obbiettivo stagionale.
Questa sarà la sfida, il sale di questo Prix de Paris edizione 2018, con un terzo incomodo, a nome di Bird Parker, che esalterà per l’ennesima volta quella generazione transalpina, la 2011, che ha saputo cambiare radicalmente la storia del trotto francese ed europeo.
Chi invece mancherà saranno i primi tre dell’Amérique, evento che non si verificava dai tempi di Meaulnes du Corta, Nouba du Saptel e Qualita Bourbon (2009) e ancora prima dal trio Offshore Dream, Kool du Caux e Kazire de Guez (2007).
Questa sarà anche l’ultima tappa della Triple Couronne, evento che completerà le tre speciali classifiche di rendimento. Tra i protagonisti a quattro zampe Belina Josselyn reciterà ruolo primario, essendo in testa alla classifica e potendo disporre di ben 10 punti di vantaggio su Briac Dark. Discorso similare tra i driver, con Bazire in testa avanti di un punto su Nivard, tre su Goop, cinque su Orjan Kihlstrom e dieci su Matthieu Abrivard. Tra gli allenatori, con Guarato in testa con 27 punti e la carta Carat Williams da giocare, sarà sempre Jean Michel Bazire ad avere la chance insieme alla sua Belina di prendersi tutto il cucuzzaro, distante appena cinque punti dal leader della generale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...