Mindyourvalue W.F. fa pokerissimo

L’allievo di Robert Bergh interpretato da Jean Michel Bazire mette a referto la quinta vittoria consecutiva all’interno del Meeting d’Hiver e si propone come uno dei cinque anni più forti e completi d’Europa.

Mostruosamente eccitante, al punto che a spingerlo per conquistare la sua personalissima quinta vittoria consecutiva all’interno del Meeting d’Hiver tutti noi c’abbiamo messo del nostro.
E a dirla tutta vedere il figlio di Hövding Lavec uscire battuto dal Gruppo III sulla distanza dei 2700 metri non sarebbe stato giusto. Per quanto profuso, per il coraggio, per quella voglia di non mollare mai anche quando tutto sembrava perduto. Perché diciamocelo chiaro: quando Super Nice si era profilato ai lati dell’allievo di Robert Bergh tutto faceva presagire ad un crollo, ad un fisiologico calo dopo la prova di forza disputata per l’intero percorso contro Delloro Védaquais.
E invece Mindyourvalue W.F. è rientrato, grazie alle sollecitazioni di Jean Michel Bazire (quadripletta per lui in giornata) e ad una forza mentale che ha portato il portacolori di Christer Englund a rimanere imbattuto all’interno di un Meeting che ha lanciato uno dei più forti e completi esponenti della generazione europea 2013.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...