Propulsion fa pokerissimo e conquista l’UET Trotting Masters

#Propulsion 🇺🇸 #MuscleHill won #UETTrottingMasters Final 🇪🇺🏆- 01 - Leif Norberg ALN

#Propulsion 🇺🇸 #MuscleHill won #UETTrottingMasters Final 🇪🇺🏆- Leif Norberg ALN

Il figlio di Muscle Hill centra il quinto successo consecutivo e con l’1.10.4 fa sua la finale 2018 dell’UET Trotting Masters. Readly Express incappa in un’altra prova complicata e non può andare oltre il terzo posto. Milligans School in continua crescita fa suo il secondo.

Ha vinto chi al momento può tranquillamente dividere con Aubrion Du Gers il ruolo di equino più in forma e forte dell’intero globo terracqueo. Perché se è oggettivo che il figlio di Muscle Hill il meglio lo riesce a dare entrando in azione negli ultimi 500 metri, sul tracciato di Östersund il pupillo di Daniel Redén ha conquistato la finale 2018 dell’UET Trotting Masters girando costantemente al largo e con tanto di naso al vento.
Tutte condizioni create dalla doppia partenza volante di Pastore Bob e Cyber Lane, con il primo accondiscendente sul compagno di allenamento e il secondo coriaceo nel prendere la testa provandola da protagonista.
Con posizioni assestate (Up And Quick terzo in corda, Milligans School con il cerino in mano seguito da Propulsion e Readly Express) il primo a muovere è stato l’allievo di Timo Nurmos, provando a prendere di sorpresa sia Propulsion che la testa. Qui la mossa di Orjan ha fatto tutta la differenza del mondo, sopravanzando prima l’americano di Melander e mandando poi in terza ruota l’allievo di Bjorn Goop. Una fisionomia che non è mutata fino all’ingresso in retta, quando il derby-winner 2017 ha iniziato a cedere e i due più attesi hanno dato vita al deja-vu dell’Åby Stora Pris, con il figlio di Ready Cash a centro pista e l’allievo di Daniel Redén di dentro.
E come nella prova di Mölndal ad avere la meglio è stato Propulsion, confermando maturità, qualità. forza e condizione, quella che gli ha permesso di mettere a referto il quinto successo consecutivo.
Una vittoria la cui percentuale va sicuramente divisa tra le qualità del portacolori della Stall Zet, il lavoro sempre attento di Daniel Redén e soprattutto in questa circostanza dall’interpretazione di Orjan Kihlstrom, vero artefice della quinta vittoria consecutiva del figlio di Muscle Hill.
Readly Express, come ad Åby e successivamente nel Sundsvall Open, non è riuscito a vincere, pagando da una parte una preparazione venuta meno a causa del periodo riproduttivo e dall’altra per una flebile flessione ai cento finali, quando la figura è apparsa meno centrata del solito.
Davanti al figlio di Ready Cash, alle spalle di Propulsion, ha conquistato una favolosa piazza d’onore Milligans School, dando seguito al trionfo di Bergsaker e ad una crescita che lo ha portato in stagione a scalare vertiginosamente la prima categoria internazionale.
Sorbet quarto (anche lui confermando il secondo posto nel Sundsvall Open) e Up And Quick quinto hanno completato l’ordine di arrivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...