Who’s Who e Chianti confermano il risultato del Derby svedese

#WhosWho 🇸🇪 #Maharajah won #GrandPrixUET 🇪🇺 🏆 4 year olds - 🇸🇪 Division 1 at @Solvalla - 02

#WhosWho 🇸🇪 #Maharajah won #GrandPrixUET 🇪🇺 🏆 4 year olds – 🇸🇪 Division 1 at @Solvalla

Il figlio di Maharajah domina a proprio piacimento la prima eliminatoria svedese del Grand Prid de l’UET e vola a Vincennes con i chiari e netti favori del pronostico. Mellby Free si conferma e insieme a Short in Cash strappa il ticket per Vincennes. Nell’altra divisione s’impone da un capo all’altro Chianti. Villiam non può andare oltre il terzo posto.

Si è confermato come l’attuale quattro anni più forte di Svezia, la diagnosi che probabilmente più di altre interessava gli addetti ai lavori, gli appassionati e soprattutto Pasi Aikio, artefice della momentanea creazione più importante proveniente dai geni di Maharajah.
Presto leader con il via libera di Mellby Free l’allievo interpretato da Orjan Kihlstrom ha condotto senza particolari problemi lungo l’intero percorso, aumentando il ritmo quando ai seicento finali si è profilato ai suoi lati l’ottimo Short in Cash.
Lungo la dirittura di arrivo Orjan Kihlstrom ha dovuto semplicemente assecondare il suo allievo per la più facile delle vittorie, cronometrata in un comunque importante 1.12.1.
Alle spalle dell’allievo di Pasi Aikio si è piazzata la sempre più convincente Mellby Free,  terza nelle Oaks vinte da Run Chica Run e giunta al suo undicesimo risultato utile consecutivo su altrettante uscite senza scendere mai dal podio. Chapeau a Bjorn Goop.


Complimenti che si estendono al ragazzo di Mölndal anche per il successo nella seconda batteria da parte di Chianti, artefice di una percorso in coast to coast che non ha lasciato scampo al favorito Villiam, quest’ultimo rimasto a corto di argomenti a palo lontano.
Il successo del figlio di Scarlet Knight ha così dato ulteriore lustro al Derby svedese appena conclusosi, che ha visto nel pomeriggio di Solvalla andare a premio nelle rispettive divisioni i primi due classificati dell’evento di Jagersro.
Alle spalle dell’allievo di Bjorn Goop, cronometrato in un più che interessante 1.11.9, è giunta la sorpresa Dream Night Palema, il Muscle Hill di Pär Hedberg che sul traguardo ha preceduto l’allievo di Timo Nurmos.


#GrandPrixUET 🇪🇺 🏆 4 year olds – @vhpofficiel October 12, 2018
#Broadwell 🇩🇪
#EarlSimon 🇫🇷
#WhosWho 🇸🇪
#Chianti 🇸🇪
#EasydesRacques 🇫🇷
#Esmondo 🇫🇷
#Eridan 🇫🇷
#HootersUsa 🇳🇱
#MellbyFree 🇸🇪
#ShortinCash 🇸🇪
#DreamNightPalema 🇸🇪
#Villiam 🇸🇪

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...