Villiam sbaraglia la compagnia e conquista l’UET Grand Prix 2018

#Villiam 🇸🇪 #MuscleHill won #UETGrandPrix 2018 🇪🇺🏆- 📸 © JLL-LeTROT - 01

#Villiam 🇸🇪 #MuscleHill won #UETGrandPrix 2018 🇪🇺🏆- 📸 © JLL-LeTROT

L’allievo di Timo Nurmos sfrutta a dovere il match tra Chianti e Who’s Who e si aggiudica a sorpresa l’edizione 2018 dell’UET Grand Prix. Mellby Free, unica giumenta in pista, fa suo il secondo posto. Earl Simon completa il podio ai danni del figlio di Maharajah.

Doveva essere un Grand Prix dell’UET emozionante e spettacolare e alla fine le aspettative sono state ampiamente confermate da un finale di corsa che ha onorato al meglio una prova vissuta e combattuta dal primo all’ultimo metro.
A vincere, in barba a pronostici e quote, è stato Villiam, il Muscle Hill di Timo Nurmos vincitore del Kriterium svedese e artefice di una prova che ha fatto registrare il nuovo record della corsa e del tracciato (1.11.3) per un soggetto di quattro anni, migliorando sensibilmente l’1.11.7 realizzato da Bold Eagle.
Un successo meritato che ha rivisto al meglio un soggetto che già nell’eliminatoria di qualificazione aveva mostrato una condizione in deciso crescendo.
Ad aiutare il pupillo di Timo Nurmos c’ha pensato (in)volontariamente Bjorn Goop, testardo nel voler mantenere la testa della corsa con Chianti e, dando credito alle immagini, sacrificando il suo allievo per il finale ad effetto dell’altra sua allieva in pista Mellby Free.
A pagare il gran ritmo imposto dal figlio di Scarlet Knight è stato il netto favorito della corsa Who’s Who, rimasto ai lati dell’allievo di Bjorn Goop e impossibilitato nel tratto ultimo a giocarsi la corsa con energie più fresche.
La prova del vincitore del Derby svedese è stata comunque positiva nonostante il quarto posto finale, pagando, oltre alla testardaggine di Bjorn Goop, una distanza evidentemente troppo corta per le caratteristiche di un soggetto destinato a misure più impegnative.
Al secondo posto provandoci fino in fondo è terminata Mellby Free, unica giumenta in corsa e artefice insieme a Villiam di una doppietta targata Muscle Hill. Il podio è stato così completato da Earl Simon, che solo nel tratto ultimo è riuscito ad avere la meglio su Who’s Who. Eridan, sfruttando lo schema preferito, ha conquistato una comunque positiva quinta piazza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...