Uza Josselyn pronta ad approfittare di un Bourgogne enigmatico

#UzaJosselyn 🇨🇭#LoveYou won Prix du Plateau de Gravelle - Group 3⃣

#UzaJosselyn 🇨🇭#LoveYou won Prix du Plateau de Gravelle – Group 3⃣ – @jllamaere 

Nella terza e penultima delle 4B transalpine la figlia di Love You prova a sfruttare numero di avvio e distanza per conquistare matematicamente l’accesso nel roster dell’Amérique 2019. Readly Express alla prima sulla nera dopo il trionfo del gennaio scorso. Bold Eagle atteso come forse non mai.

Per una serie di ragioni questo Prix de Bourgogne 2018 si presenterà enigmatico e probabilmente portatore sano di spettacolo ed emozioni.
L’estrazione dei numeri ha di fatto consegnato una lista partenti in grado di offrire una prima lettura tattica della corsa. Il 5 pescato dalla danese in forza a René Aebischer non ha potuto fare altro che considerare una delle giumente più forti e complete del panorama europeo come fattore determinate della contesa. Velocissima al via e con di dentro tutti soggetti più lenti, la figlia di Love You avrà l’opportunità di prendere in breve il comando e decidere il da farsi a posizioni assestate. Su distanza ideale e con condizione in deciso crescendo Uza Josselyn avrà sia l’opzione di provarci in wire to wire ma soprattutto offrendo il via libera o ad un Readly Express formato speciale o a un Bold Eagle voglioso di rivincite, per un comodo traghettamento fino al palo di arrivo con naturale e logica licenza di provarci. Ad Alexandre Abrivard il compito di sbagliare il meno possibile.
E se Uza avrà possibilità di più schemi, anche l’allievo di Timo Nurmos potrà giovare di un buonissimo numero di avvio e dell’opportunità di andare in breve a chiedere strada alla sette anni danese. Mossa che garantirebbe a Bjorn Goop di gestire tatticamente, offrendo al campione in carica dell’Amérique 2018 un percorso “comodo”.
Legati da questa presumibile lettura tattica, gli altri si dovranno attrezzare per fruttare al meglio le evenienze che si verranno a creare.
Bold Eagle, la cui partenza super veloce non è assolutamente da escludere, potrebbe giocarsela negli ultimi 500 trovando punto di appoggio di qualità. Per il campione di Pierre Pilarski l’attesa per una prova positiva sarà spasmodica.
Briac Dark, alla ricerca di un ticket d’accesso, proverà a sfruttare il buon numero interno, Carat William, anch’esso legato a un posto sul podio per accedere all’ultima domenica di gennaio, cercherà di rimanere nelle zone importanti della corsa.
Chi correrà esclusivamente a raccogliere, certa di far già parte dei magnifici 18, sarà Belina Josselyn, presentata da JMB nella miglior versione possibile e dallo stesso interpretata.
Gli altri, confinati e condizionati dalla seconda fila, difficilmente avranno possibilità d’inserimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...