Falcao de Laurma fa la sorpresa nel Tonnac-Villeneuve

#falcaodelaurma 🇫🇷 #uniclove won #prixdetonnacvillenueve 🏆 group 2⃣ - 01 - 📸@scoopdyga

#FalcaodeLaurma 🇫🇷 #Uniclove won #PrixdeTonnacVillenueve 🏆 Group 2⃣ – 📸@ScoopDyga

A 47/1 il figlio di Uniclove bagna il suo 2019 vincendo la prima prova di Gruppo della carriera. Face Time Bourbon, favoritissimo della contesa, deve cedere le armi nel tratto finale dopo corsa da protagonista. Il podio lo completa un sempre più convincente Fakir du Lorault.

L’indiscusso leader della generazione transalpina 2015 nonché vincitore del recente Critérium des 3 Ans è caduto, detronizzato non dalla nutrita pattuglia degli Allaire, non dai vari Favorite Fligny, seconda di Face Time Bourbon nel Critérium, Fanina des Racques, Fakir du Lorault, Fighter Smart e Fend la Bise, ma da un soggetto che all’alba della stagione dei 4 anni ha mostrato muscoli, determinazione e classe, perché se è vero che fino ad oggi il pupillo di Armand Speisser era stato poco vincente è altrettanto significativo come nelle dodici core (compreso ieri) in cui è giunto a traguardo sia andato sempre a premio.
Per Falcao de Laurma la vittoria è giunta meritata e al termine di un testa a testa con l’attuale miglior 4 anni d’Europa, linea che porrà l’allievo di Thierry Duvaldestin tra i grandi protagonisti della nidiata 2015, una generazione che in virtù di quanto fatto vedere fino a oggi potrebbe ritagliarsi uno spazio importante nella storia del trotto transalpino.
Ma sono state senza dubbio le modalità che hanno abbacinato appassionati, stampa specializzata e addetti ai lavori. Un percorso aria in faccia per corsie eterne che non avrebbe portato a casa nessuno dei contendenti, tranne il figlio di Uniclove, che non solo ha terminato il percorso, che non solo è andato nuovamente a premio, ma lo ha fatto vincendo e stabilendo il primato personale sulla distanza.
Insomma, una prova a tutto tondo che ha messo in evidenza il biondo di casa Duvaldestin.
La sconfitta di Face Time Bourbon va dunque letta positivamente, oggettivata da un secondo posto in linea con quanto dimostrato fino ad oggi dal portacolori della Bivans. Certo, l’attesa vittoria poi non concretizzata ha lasciato l’amaro in bocca, ma di fronte a un avversario oggi più forte la piazza d’onore non può far altro che certificare la bontà del figlio di Ready Cash.
Così come il terzo gradino del podio, che ha messo in evidenza ancora una volta Fakir du Lorault, ora a pieno titolo tra i migliori esponenti della generazione 2015.
Fend la Bise e Fanina des Racques hanno occupato i restanti piazzamenti a premio, mentre l’armata Allaire è naufragata lungo il percorso: Feliciano 6°, Fly With Us 8°, Feeling Cash in errore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...