Belina Josselyn fa suo il Paris e chiude con la lode un Meeting straordinario

#BelinaJosselyn 🇫🇷 #LoveYou won #GrandPrixdeParis🏆 Group 1⃣ 06 - 📸

#BelinaJosselyn 🇫🇷 #LoveYou won #GrandPrixdeParis🏆 Group 1⃣ – 📸 @aprh

La figlia di Love You conquista agevolmente la maratona sui 4150 metri e viene incoronata dalla Triple Couronne transalpina 2019. Uno straordinario Tony Gio fa sua la seconda piazza. Carat Williams, Cash Gamble e Tessy D’ete completano l’ordine di arrivo.

Si è concluso con la facile vittoria di Belina Josselyn l’ultimo grande appuntamento del Meeting d’Hiver stagione 2018-2019. Un successo annunciato che ha trovato lungo la retta di arrivo il logico e naturale epilogo all’ultimo Gruppo I stagionale. Vincitrice del Prix d’Amérique la ballerina francese ha così bissato il trionfo di fine gennaio con l’assolo nel Grand Prix de Paris, isolandosi nel tratto ultimo e piazzando il punto esclamativo ad un inverno che ha definitivamente consacrato la giumenta più forte, vincente e completa della magnifica generazione transalpina 2011.
Con un ragguaglio cronometrico di 1.13.9 al chilometro, con gli ultimi 2000 metri trottati sul piede dell’1.10.5, la figlia di Love You ha lasciato a netto intervallo un meraviglioso Tony Gio, Carat Williams, Cash Gamble e Tessy D’ete.
Al termine della prova Pascal Bernard ha comunicato il futuro prossimo della vincitrice 2019 della Triple Couronne francese: “Prima di una meritata vacanza la cavalla prenderà parte al Prix de l’Atlantique, allo Chambon P, al Kerjacques e al René Ballière”.
Reduce dall’ottimo posto d’onore nel Prix de la Marne, Tony Gio si è confermato alla grandissima confezionando la più bella gara della carriera, venendo a cogliere, e in piena spinta, il secondo posto alle spalle di Belina Josselyn e lasciando ad intervallo i vari Carat Williams, Cash Gamble e Tessy D’ete.
Atteso ad una prova di spessore il pupillo di Sebastin Guarato non è andato oltre la terza piazza, cogliendo comunque un risultato tanto importante quanto futuribile. E in effetti al termine della prova l’entourage ha annunciato la presenza del figlio di Prodigious in Prix Chambon P e Kerjacques, mentre Valko Jenilat sarà dirottato nel circuito del Tour Européen.
René Aebischer, mentore di Uza Josselyn, ottava a traguardo, ha annunciato che il prossimo obbiettivo della propria campionessa sarà il Critérium de Vitesse, prova che dovrebbe mettere fine alla carriera della figlia di Love You prima di intraprendere l’attività di mamma e mettere al mondo il primo prodotto proveniente dal seme di Muscle Hill.
In giornata e grazie alla vittoria a tempo di record da parte di Dreambreaker (47à vittoria straniera all’interno del Meeting) nel Prix de la Mayenne (1.12.7 rispetto all’1.12.9 di Rember Mail nel 2015), Jean Michel Bazire ha nuovamente ritoccato il record di vittorie da allenatore all’interno del Meeting (65 vittorie).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...