Guardian Angel AS fa il record del mondo nel Cleveland Trotting Classic

#GuardianAngelAs 🇺🇸 #Archangel won #ClevelandTrottingClassic 2019 🏆🇺🇸 - 01

#GuardianAngelAs 🇺🇸 #Archangel won #ClevelandTrottingClassic 2019 🏆🇺🇸

L’allievo di Anette Lorentzon copre il miglio dell’impianto dell’Ohio in 1:52 spaccato stabilendo, su pista da mezzo miglio, il nuovo primato mondiale sulla distanza (Crazy Wow 1:52.3 realizzato nel 2017 insieme a Chris Page).
A Sun Pocono il tre anni Marseille si aggiudica a sorpresa la finale dell’Earl Beal Jr. Memorial ($500.000), piegando i favoritissimi di Marcus Melander, Greenshoe e Green Manalishi.

In una condizione a dir poco elitaria e con un percorso che non ha ammesso alcuna replica il figlio di Archangel ha vinto (e convinto) l’edizione 2019 del Cleveland Trotting Classic. Reduce da tre vittorie a seguire l’allievo di Anette Lorentzon ha mantenuto fede al pronostico e dopo aver fatto sfogare nel primo quarto di gara Emoticon Hanover e Pinkman, e aver atteso con pazienza e consapevolezza gli ultimi 400 metri di corsa in posizione ideale, ha chiuso la pratica con una chiusa in 27.4, utile per tenere a debita distanza l’ottimo finale di Musical Rhythm (27.2) e aggiudicarsi al nuovo record del mondo e conseguente record della corsa l’edizione 2019 del Cleveland Trotting Classic.
Battuto dunque, oltre ai vari Musical Rhythm, Emoticon Hanover e Pinkman, anche Crazy Wow, autore nel 2017 dell’allora record del mondo e della manifestazione in 1:52.3.

Marseille - Åke Svanstedt @USASvans wins The Earl Beal Jr. Memorial - 01 - Tully Photo

Marseille – Åke Svanstedt @USASvans wins The Earl Beal Jr. Memorial – Tully Photo

In serata, ma sul tracciato del Downs At Mohegan Sun Pocono, si disputava la finale dell’Earl Beal Jr. Memorial da $500.000. Con in pista il grande favorito del prossimo Hambletonian del Meadowland, Greenshoe, e il compagno di allenamento Green Manalishi, Marcus Melander sembrava nella classica botte di ferro, potendo contare sui due grandi favoriti della contesa. Una botte che non aveva fatto però i conti con il Muscle Hill di Ake Svanstedt, Marseille.
Imbattuto nell’anno dopo una stagione dei 2 anni senza gloria, il prodotto della Order By Stable (acquisito per $ 180.000 alle Aste di Harrisburg) si è assicurato con un deciso, importante e qualitativo percorso in wire to wire la più grande vittoria della carriera, dichiarandosi pronto per fronteggiare ai primi di agosto (Hambo ’19) l’armata Melander.
Lo stesso Marcus al termine dell’impegno dei suoi due alfieri si è detto non preoccupato per la prima sconfitta stagionale di Greenshoe e del terzo posto di Green Manalishi. Tempo finale per il vincitore in 1.10 spaccato, risultato, indubbiamente a sorpresa, che renderà meno scontato il primo grande appuntamento della generazione 2016 a stelle e strisce.
Sempre a Pocono Downs, nel Great Northeast Open Series Invitational da $75.000, Yannick Gingras ha portato al successo Hannelore Hanover (Swan For All) che in 1.09.8 ha avuto la meglio su Rich And Miserable, Tight Lines, Ice Attraction e Muscle Diamond.

HANNELORE HANOVER sets a National Season's Record winning the $75,000 Great Northeast Open Series Invitational

HANNELORE HANOVER sets a National Season’s Record winning the $75,000 Great Northeast Open Series Invitational – Tully Photo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...