Bel Avis fa suo il Washington e apre ufficialmente la crisi dei Free For All europei

#BelAvis 🇫🇷 #Ganymède won #PrixdeWashington 🏆 Group 2⃣ - 01 - 📸© @ScoopDyga

#BelAvis 🇫🇷 #Ganymède won #PrixdeWashington 🏆 Group 2⃣ – 📸© @ScoopDyga

Il vincitore dell’ultimo Lotteria di Agnano si aggiudica il Gruppo II proposto dall’impianto di Enghien regolando a traguardo le ottime Tessy D’ete e Billie de Montfort.

Questo 2019, per una serie infinite di ragioni, sarà inevitabilmente ricordato come l’anno del rimpasto generazionale. In stagione si sono susseguiti: 1) il ritiro dalle competizioni di Readly Express; 2) la mancanza di continuità e di competitività a certi livelli di Bold Eagle; 3) la prematura e sconvolgente scomparsa di Aubrion du Gers.
A questi, nonostante il primo e secondo posto conquistato a Jagersro da Ringostarr Treb e Propulsion, gli allievi di Jerry Riordan e Daniel Redén non hanno offerto in stagione quei numeri che li avevano entrambi fatti eleggere solo dodici mesi fa tra i migliori tre trottatori del pianeta.
Insomma, a farla breve i migliori 5 Free For All del Vecchio Continente hanno in contemporanea lasciato un vuoto che nessuno, almeno fino ad oggi è riuscito a colmare.
A questo si aggiunge l’inevitabile carta d’identità che portano in dote i meravigliosi rappresentanti della nidiata transalpina 2010, per certi versi scaduta anche se, e qui si evidenzia la pochezza attuale, i vari Bel Avis (vincitore in stagione del Lotteria di Agnano), Billie de Montfort (giunta ieri all’ottavo piazzamento consecutivo stagionale) e Belina Josselyn (ferma dal Prix de France di inizio febbraio) rappresentano ancora il meglio che l’europa trottistica attuale possa offrire.
La Francia, tolta la vittoria dell’Aquilotto nel René Ballière, non ha dato alcun segnale, basti pensare che Valko Jenilat, vincitore nemmeno un mese fa del Prix de la Communauté de Communes de La Thiérache davanti a Bold Eagle, Aubrion du Gers e Billie de Montfort, nel Gruppo II di Enghien non è andato oltre un mesto quinto posto.
La stagione scandinava, a partire dall’Elitloppet, non ha fatto altro che ampliare la mancanza di un leader e di un gruppo di soggetti in grado di trascinare folle e far buttare inchiostro nero sulle pagine dei quotidiani.
L’ottimo Dijon (oggi leader di quella generazione che allora vide Django Riff come assoluto dominatore) tolto l’exploit di Solvalla non è riuscito, né prima né dopo, a tagliare il palo prima degli altri.

Nelle altre varie competizioni messe in piedi dalle organizzazioni scandinave il risultato finale non ha offerto quelle aspettative a cui appassionati e stampa specializzata andavano incontro. In Svezia l’hanno fatta un po’ da padroni i soggetti targati Melander (Millighan’s School, Zack’s Zoomer), in Finlandia Readly Express ha salutato i suoi appassionatissimi fan con il successo al Finlandia-Ajo (a Racing Magne è andato il Kymi Grand Prix), mentre in Norvegia la voce grossa l’hanno fatta il trio Vitruvio, Alessandro Gocciadoro e Jorma Kontio, vincitori sia dell’Oslo Grand Prix che dell’Ulf Thoresen Grand International.
Con molta probabilità l’International Trot dello Yonkers vedrà ridotte al lumicino le presenze europee (Aubrion du Gers era l’unico sicuro partente della prova d’oltre oceano) ed il finale di stagione, con ancora in ballo qualche Gruppo I, difficilmente vedrà mutare una situazione che rischia seriamente di trascinarsi all’interno del prossimo Meeting d’Hiver parigino.
Ci sta, è normale, è fisiologico. Dopo un lustro in cui ci siamo goduti il meglio del meglio del trotto mondiale, comprese le presenze in Europa di Resolve e Nuncio, ora è il momento di ripartire da zero, consapevoli che non sempre può nascere un fenomeno e con la speranza che le nuove generazioni possano formare un nuovo zoccolo duro su cui poggiare, da parte dell’intero movimento, emozioni e sogni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...