Face Time Bourbon torna in patria e conquista il Jules Thibault, a Eugenito du Noyer il Critérium des 5 Ans

#FaceTimeBourbon 🇫🇷 #ReadyCash won #PrixJulesThibault 2019 🏆 Group 2⃣ - 04 - 📸 @ScoopDyga

#FaceTimeBourbon 🇫🇷 #ReadyCash won #PrixJulesThibault 2019 🏆 Group 2⃣ – 📸 @ScoopDyga

Dopo il secondo posto alle spalle dell’imbattuto Zacon Gio, il figlio di Ready Cash rientra sulla nera di Vincennes e nel Gruppo II sulla distanza dei 2700 metri sfodera una prestazione da 1.11.2 al chilometro.
Eugenito du Noyer conferma condizione al diapason e fa suo il Critérium des 5 Ans mettendo dietro il favoritissimo Enino du Pommereux.

Il sabato pomeriggio parigino che ha visto l’impianto di Vincennes mettere sul piatto del week-end trottistico europeo la bellezza di 7 prove di Gruppo, è stato rapito, oltre che dal successo di Eugenito du Noyer nell’ultima grande prova di selezione della nidiata transalpina 2014, dal netto, nitido e abbacinante primo piano del campione di Antonio Somma.
Reduce dal “race-off” in quel di Modena con il fenomenale Zacon Gio, il figlio di Ready Cash ha effettuato il rientro ufficiale in patria vincendo a media di 1.11.2 sulla classica distanza dei 2700 metri il Prix Jules Thibault.
Una vittoria mai in discussione condita con una serie di parziali che hanno messo ancora una volta in evidenza le qualità di uno dei soggetti più forti e completi della generazione europea 2015.
L’1.08.4 fatto registrare dai 1500 al chilometro finale e l’1.09 spaccato con cui ha chiuso gli ultimi 500 metri di corsa le misure che certificano come l’allievo di Sebastien Guarato, soprattutto sulla nera di Parigi (9 vittorie e un secondo), non abbia al momento rivali degni.

#EugenitoduNoyer 🇫🇷 #SaxodeVandel won #Criteriumdes5Ans 2019 🏆 Group 1⃣ - 03 - 📸 @ScoopDyga

#EugenitoduNoyer 🇫🇷 #SaxodeVandel won #Criteriumdes5Ans 2019 🏆 Group 1⃣ – 📸 @ScoopDyga

E se Face Time Bourbon ha rubato occhi, cuori e copertine, altrettanto ha saputo fare Eugenito du Noyer nel Critérium des 5 Ans, venendo a far sua una prova che vedeva partire come netto favorito Enino du Pommereux.
Reduce dai successi in Albert Demarcq (Gruppo II sui 2850 metri dove ne guadagnava 25 su Enino) e Prix de la Porte d’Italie (Course A ad Enghien sui 2875), l’allievo di Jean Michel Baudouin interpretato da un ispiratissimo Eric Raffin ha saputo sfruttare la migliori delle condizioni e piegare nel tratto ultimo un comunque degno Enino du Pommereux, ancora una volta protagonista e ancora una volta dimostratosi il più completo dell’intera generazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Etoile de Bruyère nel Prix Legoux-Longpré, Good Boy Ligneries nel Prix Victor Régis, Flèche Bourbon nel Prix Guy le Gonidec, Gunilla d’Atout nel Prix Uranie e Clarck Sotho nel Prix de Beaugency gli altri vincitori di giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...