Guardian Angel As centra il Maple Leaf Trot, Giampanzee fa suo il 67° Yonkers Trot

#GuardianAngelAS 🇺🇸 #Archangel won $600,000 #MapleLeafTrot 2019🏆🇨🇦 Final - 01 - 📸 @WoodbineSB

#GuardianAngelAS 🇺🇸 #Archangel won $600,000 #MapleLeafTrot 2019🏆🇨🇦 Final – 📸 @WoodbineSB

Il figlio di Archangel bissa il successo nella prova di qualificazione e conquista l’edizione 2019 del Maple Leaf Trot eguagliando il primato canadese sulla distanza del miglio.
A New York l’allievo di Marcus Melander batte nettamente il vincitore dell’Hambletonian Forbidden Trade e mette a segno il 67° Yonkers Trot.

Il week-end nord americano, incentrato sulle prove del Mohawk di Woodbine e dello Yonkers Racewy, ha confermato allo stato attuale due certezze: 1) la leadership tra i free-for-all del maschio della Lorentzon; 2) la leadership tra i soggetti di 3 anni della Melander Stable.
Nella finale canadese del Maple Leaf Trot e nella sessantasettesima edizione dello Yonkers Trot sia Guardian Angel As che Giampanzee hanno certificato a caratteri cubitali il trend agonistico di questo 2019.
Al Mohawk di Woodbine le presenze in pista di Manchego, Six Pack e soprattutto di Crystal Fashion e Atlanta hanno messo ulteriormente in evidenza la forza e la qualità del figlio di Archangel, resosi autore di una prova da assoluto protagonista e di una retta di arrivo dove ha dovuto difendersi dall’affondo della figlia di Chapter Seven.
Per Guardian Angel As, vincitore in stagione di 7 prove su 10 disputate, la vittoria ha anche significato eguagliare, con il crono di 1:50.4, il record della corsa, del tracciato e del primato canadese sulla distanza del miglio.
Anche per Anette Lorentzon il successo del suo allievo ha significato la seconda vittoria per un allenatore femminile nella storia della manifestazione, succeduta a quella di Linda Toscano con Market Share nel 2013.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Allo Yonkers è stata invece la volta di Giampanzee, di Marcus Melander e della rivincita incrociata con il vincitore dell’Hambo 2019 Forbidden Trade. In assenza del leader generazionale Greenshoe la Melander Stable ha dato prova, con il figlio di Chapter Seven di avere a disposizione un parco cavalli di assoluto e comprovato valore qualitativo.
La prova di Giampanzee, un wire to wire nell’ordine dell’1:53.3, ha confermato il dato, lasciando il vincitore dell’Hambo 2019 a distanza siderale.
Nella corrispettiva prova al femminile, le Hudson Trot, il successo è andato all’allieva di Ake Svanstedt, interpretata da Andy Miller, Golden Tricks.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...