La finale 2019 del Grand National du Trot promette spettacolo e grande incertezza

The Final

Cleangame con 50 metri di penalità, Elvis Madrik e Bachar partenti a 2850 e distaccati di 2 punti in classifica generale, Franck Nivard (67 punti) ed Eric Raffin (50 punti) in lotta tra i driver, Jean Michel Bazire (85 punti) e Jean Michel Baudouin (82 punti) a giocarsi il primato tra gli allenatori, i punti a traguardo che varranno il doppio rispetto alle precedenti 13 tappe. La finale 2019 del Grand National du Trot promette spettacolo, emozioni e grande, grande incertezza.

Le tre finali dell’Open des Régions, prove valide per i 3, i 4 e i 5 anni, faranno da meravigliosa vetrina a quello che appassionati tutti, media e addetti ai lavori si prospetta essere uno degli eventi che segnerà indelebilmente il Meeting d’Hiver 2019/2020.
A differenza di dodici mesi fa, quando all’atto finale del Grand National du Trot giunse un Cleangame ampiamente incoronato vincitore della manifestazione, l’edizione di quest’anno proporrà una prova dove tutto si dovrà giocare in pista, sfruttando in un colpo solo il maestoso e elitario teatro di Vincennes e il doppio dei punti a traguardo messi in palio.
La corona se la giocheranno principalmente in due, entrambi partenti a 2850 metri e staccati di soli 2 punti nella generale. Elvis Madrik, unico vincitore di due prove in stagione (in un’edizione dove si sono potuti ammirare ben 12 vincitori diversi nelle 13 disputate) e Bachar saranno dunque i due più attesi a traguardo, condotti rispettivamente dalle mani sempre pronte di Franck Nivard e Emmanuel Allard. Terza in classifica generale (28 punti contro i 49 del figlio di Overtrick e i 47 dell’erede di Prodigious e Princesse Victoire) e a meno 25 metri dalla coppia di favoriti al successo finale nella manifestazione si avvierà Calaska de Guez. Per l’allieva di Jean Michel Bazire, interpretata nell’occasione da David Thomain, il compito non sarà dei più semplici, ma nulla le potrà vietare di provarci, sfruttando una condizione che la vede giungere a quest’atto finale dopo il convincente successo nel Prix de Montignac-Charente.
Rimanendo in tema di equini, e sempre proveniente dalle scuderie del ragazzo di Le Mans, si avvierà a meno 50 metri il trionfatore della passata edizione Cleangame.
Anch’esso reduce da un’abbacinante vittoria in quel di Nantes nell’ultima tappa del Grand National du Trot, 1.11.2 sulla distanza dei 3000 metri, e sulla scorta di ben quattro successi a seguire, il figlio di Ouraan de Celland in coppia con Eric Raffin proverà a ricucire il gap con il resto della compagnia e a calare il pokerissimo in uno dei momenti più proficui di tutta la carriera.

Paris-TurfCome accennato saranno in palio anche gli allori nelle categorie riservate a driver e allenatori, all’interno di un ingaggio, di una manifestazione che ancora una volta terrà pubblico pagante, appassionati, stampa specializzata e addetti ai lavori con il fiato in gola.

#PrixMauricedeFolleVille🏆 #Group 2⃣

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...